home
design e cultura quotidiana

Libertà e interessi

Ci stanno provando di nuovo. La proposta di legge presentata da Gabriella Carlucci che va sotto il titolo di "Internet territorio della libertà, dei diritti e dei doveri" ripropone il tema del controllo della rete allo scopo di garantire i consolidati interessi economici dei produttori audiovisivi.

Si tratta di un completo capovolgimento del percorso che avrebbe dovuto portare ad una revisione dello stesso concetto di copyright e che aveva iniziato il compianto (politicamente parlando) Pietro Folena nella scorsa legislatura.

La proposta di legge — giustificata dalla parlamentare di Forza Italia come lotta alla pedofilia online ma che con questa niente ha a che vedere — prevede il divieto dell'anonimato in rete e la corresponsabilità degli stessi provider per i contenuti pubblicati o scambiati online.

Rimandiamo per quanto riguarda le evidenti incongruenze e la conseguente impraticabile applicabilità delle norme — ad esempio cosa si intenda per anonimato in rete — quanto già dettagliatamente descritto da esperti giuridici quali Elvira Berlingieri o Guido Scorza.

Quest'ultimo ha fatto poi una scoperta veramente singolare. Guardando il file .doc della proposta di legge ha scoperto come, nelle proprietà del documento, fosse riportato come autore Davide Rossi, il presidente della Univideo, la principale associazione dei produttori di audiovisivi italiani. Una scoperta che pone una seria ipoteca sull'autenticità dell'origine anti-pedofila della legge stessa.

Internet non è solo tecnologia, è soprattutto cultura. Non conoscerla e pretendere di legiferarci sopra porta solo a fare brutte figure (vi ricordate del nostro scoop sui programmi craccati di Berlusconi?): lo dice il Sole24ore non i soliti disfattisti, sia chiaro.

Quello che serve è una nuova visione del diritto d'autore che vada al di là del copyright e che non ritenga di criminalizzare (come la famigerata legge Urbani) pratiche ormai diffuse di scambio non commerciali tra utenti come dimostra, ad esempio, il processo attualmente in corso in Svezia agli animatori di ThePirateBay. Difficile credere che con questo governo si potrà andare su questa strada.


Inserito da gianni sinni | 12.03.09 | (3) | AltriMedia | stampa |




commenti:

  " ha scoperto come, nelle proprietà del documento, fosse riportato come autore Davide Rossi"

perché qualcuno pensava che la carlucci fosse in grado di scrivere una legge?

dc il 12 mar 09 alle 20:19

  grande.... mi hai rubato la battuta. è più sensato nominare il Maestro Yoda come sottosegretario agli Interni piuttosto che pensare che la Carlucci sia competente in informatica.

furiodetti il 12 mar 09 alle 21:12

  Pari opportunità per tutte, ma nel palazzo incedono favorite le patinate della
res-pub(l)ica http://referer.it/6651236, ora onorevoli depilate: se nelle prove orali si dicono esperte, sembrano meno discrete nello scritto: come pelo nella lingua a segnare il contrappasso, ai colleghi membri la Sra Gabriella con un singolare “spettabile” si appella http://referer.it/1361227 .., con firma di qua-li-fi-ca ristretta: VI, commissione cul-tu-ra http://referer.it/94e1263. Mentre per l’altra sponda un membro naufragato di misura (già commissione VIIma cul-tu-ra http://referer.it/2e71265) l’isola dei famosi segna Liberazione e approdo http://referer.it/8171230 . Predestinazione.., votate alla funzione pubblica, de-putate alla Camera, Palazzo Madama, anche se (nel caso) forse più trasparente sarebbe l’esercizio col diminutivo.

Via italiana al conformismo.., per via dello Stivale, faro di moda e passerella
Aquila, in vece, dal piumaggio liso sta in Europa assisa; ora congelata (corrente del polo http://referer.it/9041267) e s-patinata http://referer.it/5d21273 , ma già multikulti -prendi questo in mano zingara- http://referer.it/c3f1232 e aperta mente http://referer.it/f9b1270 ... Altra conferma all’attualità di Dante: «Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!»

winston il 16 mar 09 alle 14:07

invia un commento
 
apri

La prima foto dell'onorevole Carlucci che appare facendo una ricerca su Google  

SocialDesignZine
periodico online
autorizzazione del Trib. di Milano
n. 366 del 11/06/08
anno VI


Aiap

associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.


Libri consigliati

Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. UNO Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. DUE Il mondo come design e rappresentazione Ellen Lupton, Graphic Design The New Basics Steven Heller, Mirko Ilic, Design Anatomy Albe Steiner, Il mestiere di grafico Italic 2.0 Michael Bierut, Seventy nine short essays on design Progetto grafico Alba. Nuovi manifesti italiani Spaghetti grafica. Contemporary Italian Graphic Design Disegnare le città