home
design e cultura quotidiana

Il Compasso d'oro a ignoto

Dal 20 aprile saranno messi in vendita dalle Poste sanmarinesi una serie di francobolli dedicati al centenario della nascita di Bruno Munari (1907-2007).
Si tratta di un foglietto di quattro valori dedicati, ed è questa un'ulteriore nota di merito dell'iniziativa, non a opere del grande designer, bensì a quel suo inventato premio del "Compasso d'oro a ignoti" che restituisce appieno, meglio di qualsiasi celebrazione tradizionale, la sua intelligenza e il suo spirito giocoso.


L'iniziativa scaturisce dal primo corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università di San Marino, avviato nell’anno accademico 2005/2006, nel corso del quale il Laboratorio di Fondamenti del design bidimensionale, tenuto da Omar Vulpinari ha sviluppato il progetto in collaborazione con l’Azienda Autonoma di Stato Numismatica e Filatelica.

Lo stesso corso di laurea, diretto da Gaddo Morpurgo, aveva realizzato qualche mese fa un prezioso Dvd, di cui avevamo dato notizia, con una lezione che Munari tenne allo Iuav di Venezia quindici anni fa, ma di una assoluta attualità (e visionabile ora anche online).

La serie filatelica che la Repubblica di San Marino dedica a Munari nasce dai progetti degli studenti del corso, tra i quali è stato selezionato quello di Ilaria Montanari che ha proposto appunto il tema del "Compasso d'oro a ignoti". Un "premio" cui Munari, in più occasioni, si era trastullato ad assegnare a quegli sconosciuti pre-designer autori di oggetti di uso quotidiano di una così efficiente bellezza da essere immuni da qualsiasi ulteriore miglioria. Oggetti belli, economici e funzionali: l'essenza del vero design.

I quattro francobolli riportano le illustrazioni di un attrezzo per vetrinista (nel valore da € 0,35), una scatola del latte parallelepipeda (€ 0,65), un lucchetto per serrande (€ 1,40) e una lampada da garage (€ 2,00), alcuni degli oggetti scelti tra quelli citati da Munari ai quali si aggiungerebbero la sedia a sdraio, il leggìo da orchestrale, la clip metallica, la puntina da disegno ...

Un piccolo e intelligente contributo che dal monte Titano ci ricorda il lucido insegnamento di quel grande maestro del design, dell'arte, del gioco e della didattica che fu Bruno Munari.

Inserito da gianni sinni | 11.04.07 | (1) | Celebrazioni | stampa |




commenti:

  Di contorno: per chi ancora cerca le LEZIONI DI DESIGN di Munari all' IUAV, disponibili fino ad ora solo per gli studenti, ora sono visionabili qui:

http://php.unirsm.sm/...e.php?id=11

samo il 11 apr 07 alle 09:52

invia un commento
 
apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

SocialDesignZine
periodico online
autorizzazione del Trib. di Milano
n. 366 del 11/06/08
anno VI


Aiap

associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.

Ultime recensioni

Le donne della grafica Utilità manifesta a stampa Interiorae, capitolo terzo Alle basi del graphic design Bello e anche utile

Libri consigliati

Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. UNO Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. DUE Il mondo come design e rappresentazione Ellen Lupton, Graphic Design The New Basics Steven Heller, Mirko Ilic, Design Anatomy Albe Steiner, Il mestiere di grafico Italic 2.0 Michael Bierut, Seventy nine short essays on design Progetto grafico Alba. Nuovi manifesti italiani Spaghetti grafica. Contemporary Italian Graphic Design Disegnare le città