home
design e cultura quotidiana

TT- I muri di Orgosolo

> Dal Typo Tour:
Per chi attraversa la Barbagia, una fermata d'obbligo è Orgosolo, dove i murales che adornano le facciate delle abitazioni costituiscono oggi l'attrattiva principale per un paese noto precedentemente solo per la triste fama che lo legava al banditismo.
Il primo murale fu realizzato nel 1969 da un gruppo anarchico milanese che si firmò “Dioniso”. Ma la vera e propria espansione del fenomeno muralistico a Orgosolo si è avuta nel 1975, quando Francesco Del Casino, senese di nascita ma sposato e residente ad Orgosolo, iniziò a dipingere su alcune pareti spoglie. Con l'aiuto, all'inizio, degli alunni della scuola media ed, in seguito, con l'opera di altri artisti, tra i quali l’orgolese Pasquale Buesca, i murales hanno riempito il piccolo paese sardo ed oggi se ne contano ben 150. Caratterizzati dallo stile pittorico di Del Casino, i murales sono veri e propri spezzoni di storia patria e di impegno civile e politico la cui la finalità didattica è espressa dall'utilizzo esteso di didascalie e testi integrati nel disegno.
Tra i temi prevalenti quelli di denucia politica locale (contro le basi militari in Sardegna), ma anche internazionale (contro il colonialismo, contro la guerra), le condizioni di vita dei lavoratori, dei pastori, e di episodi di storici di lotta antifascista e sindacali. Non mancano temi di recente attualità come l'istituzione del parco del Gennargentu o l'attacco alle Torri gemelle di New York.
La tecnica di pittura più utilizzata è quella impegnativa del vero "affresco", in cui i colori sono stesi direttamente sulla superficie del muro appena intonacato, permettendo così il completo assorbimento dei colori e una migliore conservazione.
Questa scheda è nelle categorie
artistici murali
Apri la scheda in GoogleEarth
Apri il Typo Tour in GoogleEarth
Apri il Sign Tour in GoogleEarth
Vuoi partecipare alla realizzazione del Typo Tour?
Proponi un luogo

Inserito da gianni sinni | 22.11.07 | (1) | Storie di grafica | stampa |




commenti:

  Esiste anche un murales realizzato dall'Istituto d'arte di Udine realizzato negli anni '90 da un gruppo di allievi , mi pare che parteciparono varie scuole superiori ad indirizzo artistico da tutta italia alla realizzazione di una serie di murales.

alessandra il 23 nov 07 alle 10:17

invia un commento
 
apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

apri

 

SocialDesignZine
periodico online
autorizzazione del Trib. di Milano
n. 366 del 11/06/08
anno VI


Aiap

associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva

Ultimi commenti


Cerca



Archivi


Notifica



 
Per Cancellarti clicca qui.


Libri consigliati

Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. UNO Andrea Rauch, Gianni Sinni, SocialDesignZine vol. DUE Il mondo come design e rappresentazione Ellen Lupton, Graphic Design The New Basics Steven Heller, Mirko Ilic, Design Anatomy Albe Steiner, Il mestiere di grafico Italic 2.0 Michael Bierut, Seventy nine short essays on design Progetto grafico Alba. Nuovi manifesti italiani Spaghetti grafica. Contemporary Italian Graphic Design Disegnare le città